AvventuraNewsRagazziTecnica

Pesca al GRANCHIO

Pubblicato il

Se non avete mai provato o pensato di pescare i granchi vi conviene provare, è divertente e non richiede molto tempo. Ci sono due modalità, quindi ditemi quale preferite!!!!

Cosa vi occorre

Modo 1

  • Una rete possibilmente grande, facile da maneggiare e con reti piccole ma robuste
  • Un secchiello
  • Occhi aguzzi e molta velocità

Modo 2

  • Una canna da pesca, anche sottile
  • Un ancorotto
  • Esca viva o finta
  • Piombo che riesca a mandare a fondo l’esca
  • Molta pazienza d’inverno e poca ( 5 min- 1min a seconda dell’esca e della FORTUNA) D’ESTATE

 

Come fare

Modo 1

Il modo uno lo chiamo “ alla cattiva maniera”,  è facile ma sappiate che non è carino per i granchi, perché li trascinate via dal terreno

Sporgetevi dal molo o dagli scogli e controllate, se trovate un granchio prendete il retino  posizionatelo sotto di lui , bloccandogli così la strada, e trascinandolo su facendo inciampare.  La preda è nella trappola e il gioco è fatto!!!

Modo 2

Questo modo è rispettoso nel confronto dei granchi

Buttate la lenza con l’esca attaccata alla canna e ogni 10 minuti  tirate su !!!

 

Dove pescare

Consiglio di pescare in porto o sugli scogli, possibilmente con suolo sabbioso.

 

Come usare i granchi

Consiglio di usarli come esca o da mangiare assieme agli spaghetti però se decidete di pescare in porto, soprattutto nei porti molto frequentati, non conviene mangiarseli a causa degli scarti dei motori e umani.

Grazie per l’attenzione

 

Valerio

 

 

 

6 pensieri su “Pesca al GRANCHIO

  1. Ciao carissimi complimenti per la pesca dei granchi , nel porto di loano l’ acqua e pulita e quindi e possibile preparare degli ottimi spaghetti, solitamente la pesca avviene al ingresso del porto sulla scogliera i oltre ai granchi si pescano dei polipi anche grossi , dove siete , in quale porto ? Ancora un po’ di sofferenza per il freddo poi si aprirà la bella stagione e via ad affrontare nuove meravigliose esperienze tantissimi auguri e buon vento Giorgio ( nelle prossime un marchingegno per affrontare le pentole quando si cuoce la pasta in navigazione con mare formato anche con cucina vasqulante esperienza personale quando viaggiavo come cuoco sulle navi,)

  2. Ciao Valerio, te ne dò un terzo. Prendi una torcia elettrica, li cerchi di sera o notte lungo la banchina o gli scogli , loro si paralizzano e li prendi col retino o con le mani. Poi se vuoi o li fai diventare esca per i polpi o li liberi . Non so se li cucini anche. Ciao a presto e Buon vento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *